Galateo dei gioielli: come apparire sempre raffinate ed eleganti

//Galateo dei gioielli: come apparire sempre raffinate ed eleganti

I gioielli spesso hanno un ruolo determinante nella buona riuscita di un outfit. Non a caso, il Galateo prevede delle regole fondamentali per indossare al meglio orecchini, collane, braccialetti ed anelli. Nella vita di tutti i giorni, infatti, è assai consueto commettere degli scivoloni di stile, dovuti all’errato accostamento dei preziosi. Ecco, quindi, alcuni punti fondamentali per aiutarvi ad essere sempre impeccabili, in qualunque occasione.

Dove e come indossare i gioielli
Di norma, è bene non puntare alla quantità, bensì alla qualità dei preziosi. Dunque, è meglio evitare di accumulare orecchini, collane, braccialetti ed anelli, per evitare l’effetto carnevalesco. Per essere sempre glamour e raffinate, quindi, è preferibile puntare su di un pezzo interessante, anche vistoso, e renderlo il vero protagonista del look.

Per un effetto ‘wow’, è possibile prediligere colori sgargianti, soprattutto qualora l’abbigliamento sia sobrio e caratterizzato da tonalità neutre. Inoltre, è importante sottolineare che ogni fase della giornata necessita di gioielli differenti. Durante il giorno, infatti, è buona norma indossare oro, perle e pietre semipreziose, come il lapis, il corallo, l’acquamarina e la giada, mentre la sera è il momento perfetto per sfoggiare i diamanti o le gemme pregiate, quali smeraldi e rubini.

In generale, si può affermare che le occasioni speciali richiedono gioielli di rara bellezza e particolari, con l’avvertenza di non esagerare mai in fatto di quantità. L’uso dei preziosi, invece, è da evitare in caso di funerali, dove è necessario mostrarsi sobri e rispettosi del defunto e dei presenti. Inoltre, in caso di sport o di permanenza in spiaggia, è bene non indossare perle o pietre dure, in quanto potrebbero essere danneggiate dal sole, dal sudore o dall’acqua salmastra.

I gioielli giusti per ogni outfit
Secondo quanto riportato dal galateo i gioielli devono essere abbinati all’outfit. In caso di indumenti vistosi, dunque, è sconsigliato l’impiego di preziosi eccessivi e sgargianti, poiché potrebbero creare confusione ed un estremo senso di pesantezza. Del resto, alcuni abiti, essendo effettivamente troppo carichi o decorati, appaiono essi stessi come dei veri gioielli.

Ciò avviene soprattutto qualora vengano utilizzate applicazioni preziose, come pietre e paillettes, ma anche fiori di stoffa e ricami articolati. In questi casi, il rischio di apparire come una maschera di carnevale è dietro l’angolo. In caso, invece, di look sobrio, per dare un po’ di personalità, è consigliato puntare su gioielli particolari, magari colorati. Tuttavia, non bisogna deviare dal buon gusto, evitando accumuli ed accozzaglie. Un appunto va fatto nello specifico sugli anelli, in quanto i solitari e le verette di diamanti, possono essere indossate con qualunque tipo di abbigliamento.

Diverso è il caso dello chevalièr, che non deve essere riproposto nelle occasioni serali, ma esclusivamente diurne e deve essere inserito nel mignolo della mano destra. Infine, è bene ricordare che alcuni tessuti portano i gioielli in rilievo ad impigliarsi ed, a volte, perfino a danneggiarsi. Per un look equilibrato e sofisticato affidati ai gioielli Salvini, che sono da sempre sinonimo di eleganza e di raffinatezza. I materiali utilizzati, come l’oro ed i diamanti, sono lavorati con perizia e ricercatezza, al fine di presentare preziosi unici e senza tempo.

Fonte: http://www.viterbonews24.it/

2018-07-23T21:58:40+00:00 26 giugno 2018|News|